Uncategorized

Istituzione dell’Osservatorio regionale sul Welfare aziendale

User Rating: Be the first one !

Si è svolta in Regione il 27 gennaio 2022 l’audizione delle parti sociali sulla proposta di legge regionale per l’Istituzione dell’Osservatorio regionale sul welfare aziendale. Hanno partecipato per i sindacati  UIL e Cisl e il Comitato sul Welfare aziendale istituito nel 2018 dal Comune di Todi .

Il Comune di Todi, con questa iniziativa, aveva voluto segnalare l’importanza del welfare aziendale e si era mosso per richiedere anche alla Regione di promuovere buone pratiche di welfare preso le aziende.

L’attività del Comitato istituito dal Comune di Todi si era svolta attraverso l’organizzazione di convegni tematici sul welfare di comunità, cioè sulla assunzione di responsabilità dirette da parte delle comunità locali per promuovere iniziative sociali, sulla evoluzione del welfare dopo la pandemia con particolare attenzione allo smart working, sul rapporto fra imprese e sistema formativo per favorire l’occupazione dei giovani.

Alle iniziative del Comitato hanno partecipato importanti aziende italiane come Telecom, Almaviva, Rai, Accenture Tecnologies solution e locali come Umbragroup, Elcom System, Liomatic, Angelantoni.

Il Comitato aveva anche coinvolto nelle riflessioni la provincia autonoma di Trento e l’Università di Perugia.

Il Comitato aveva inoltre proposto iniziative di formazione per le assistenti sociali del distretto e iniziative di welfare di comunità come l’istituzione del prolungamento dell’orario scolastico per i bambini dei residenti nel centro di Todi. L’attività del Comitato tuderte ha avuto difficoltà a svilupparsi per la concomitanza della pandemia. L’esperienza del Comitato sarà messa a disposizione dell’osservatorio, se la legge sarà approvata.

L’amministrazione comunale di Todi, grazie all’assessore Alessia Marta e al sindaco Antonino  Ruggiano ha anticipato l’attenzione ad un tema che la Regione potrà arricchire con altri strumenti come finanziamenti alle aziende che adottino iniziative di welfare aziendale.

Si ringrazia in particolare il consigliere regionale Valerio Mancini che ha presentato come primo firmatario la proposta di legge che non era stata accolta dalla precedente amministrazione regionale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Controlla Anche
Close
Back to top button