IncontriL'Osservatorio
Trending

Welfare di comunità per il dopo covid19

L’eccezionale situazione provocata dalla pandemia ha obbligato tutti a nuove forme di organizzazione. Le possibilità offerte dal lavoro a distanza sono state ampiamente utilizzate dalle aziende e dalle amministrazioni per permettere il lavoro in sicurezza. Il lavoro a distanza è diventato un fatto acquisito anche in settori che non l’avevano mai utilizzato. Questa situazione favorisce, nella ripartenza, il mantenimento di nuove possibilità di organizzazione. Il convegno vuole dare una panoramica sui vari tipi di risposte possibili e sulla estensione di modalità di smart working che possono rientrare in un approccio di welfare utile a sostenere il migliore rapporto fra lavoro e famiglia. Un altro punto da valutare è l’impatto delle nuove modalità di organizzazione del lavoro sulle comunità locali.

Programma

Ore 09.30: saluto del Sindaco Avv. Antonino Ruggiano

Ore 09.45: Il sostegno ai genitori nel comune di Todi – Alessia Marta –  Assessore del Comune di Todi

Le nuove modalità di organizzazione

Ore 10.00: Smart working e lavoro a distanza– Rosita Garzi  –  Sociologia del lavoro Università di Perugia

Ore 10.30: La rete e le comunità locali – Docente Università di Perugia–

Ore 11.00:  Esperienze

  • Il sistema di Welfare in Trentino – Luciano Malfer –  Provincia Autonoma di Trento
  • Il welfare in Umbria –  Valerio Mancini – consigliere regionale e relatore della legge per l’istituzione di un osservatorio regionale sul welfare
  • Confindustria ed il welfare –  Antonio Alunni – Presidente Confindustria Umbria
  • Il cambiamento culturale in ATS-Salvatore Liberato – Office Lead – Senior Manager – presso Accenture Technology Solutions

Ore 12.00:  Conclusioni – Vincenzo Silvestrelli –  Vice-presidente del dell’Osservatorio sul Welfare aziendale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button