Il WelfareInformazioneStoria

Approvata in Umbria la legge sull’osservatorio regionale per il welfare aziendale

Il comune di Todi ha anticipato questa iniziativa

In un periodo di grande difficoltà per le imprese e  le persone,  la Regione Umbria ha promosso  recentemente la costituzione dell’osservatorio regionale per il welfare aziendale. La legge è stata approvata a Luglio 2022. L’Osservatorio sarà composto da: presidente e il vice presidente della Commissione consiliare competente in materia di attività economiche; presidente e il vice presidente della commissione consiliare competente in materia di servizi sociali; tre rappresentanti designati congiuntamente dalle organizzazioni delle imprese maggiormente rappresentative a livello regionale; tre rappresentanti designati congiuntamente dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori maggiormente rappresentative a livello regionale; un rappresentante dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani Umbria. Per promuovere le iniziative e le azioni realizzate a livello territoriale dagli enti locali e dalle imprese in materia di welfare aziendale, viene istituita la giornata regionale del welfare aziendale, da celebrarsi ogni anno nel periodo compreso tra il 22 e il 24 aprile. In occasione della giornata regionale verranno organizzate manifestazioni ed iniziative idonee a diffondere la cultura e le politiche di welfare aziendale”

La legge, presentata dal Consigliere Valerio Mancini e dal gruppo della Lega, ha avuto un lungo iter. Era stata infatti già proposta nella scorsa legislatura dal Consigliere Sergio De Vincenzi, ma non era arrivata alla discussione in aula. La necessità di un osservatorio era stata sollecitata su iniziativa del Movimento per la Vita dell’Umbria che l’aveva promosso, presentando anche un testo di legge, nella consapevolezza che le problematiche della maternità vadano anche affrontate in relazione ai problemi della famiglia e del lavoro.

Il comune di Todi aveva aderito all’iniziativa organizzando, per iniziativa del sindaco Antonino Ruggiano e dell’assessore ai servizi sociali Alessia Marta, nel 2018 un comitato che sosteneva la legge regionale ma voleva anticipare alcune attività. E’ stato creato anche un sito per la comunicazione delle iniziative.

Nel corso degli anni a Todi sono stati organizzati incontri per diffondere la cultura del welfare aziendale su diversi temi come il welfare nel dopo covid, l’orientamento scolastico, il welfare di comunità. Gli incontri hanno visto la partecipazione di aziende e docenti universitari di Perugia e di Milano.

Ci auguriamo che, con l’approvazione della legge, la cultura del welfare aziendale posso diffondersi maggiormente anche in Umbria. Uno degli obiettivi è quello di favorire l’adozione di provvedimenti che premino le aziende che attuano iniziative in questo ambito. In una realtà come quella umbra caratterizzata dalla presenza di piccole aziende, il ruolo degli enti pubblici territoriali per la diffusione del delle buone pratiche aziendali e di comunità è molto importante.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button